Informazioni personali

La mia foto
Ilaria Vecchietti, autrice del racconto "L'ultima chance...", e dei romanzi fantasy "La Libertà figlia del Diavolo", "L'Isola dei Demoni" e "L'Imperatrice della Tredicesima Terra". E altri racconti pubblicati in raccolte.

sabato 28 novembre 2020

Segnalazione: Redemption (I Figli degli Dei Vol. III) di Jessica Therrien

Segnalazione:

Redemption

(I Figli degli Dei

Vol. III)

di
Jessica Therrien



Buongiorno lettori,
per lDunwich Edizioni vi segnalo il romanzo: "Redemption (I Figli degli Dei - Vol. III)" di Jessica Therrien.
Autrice già conosciuta per il romanzo Uprising (I Figli degli Dei Vol. II).



Genere: romanzo fantasy
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 24 aprile 2020
Numero pagine: 253
Prezzo ebook: 4,99€
Prezzo cartaceo: 14,90€
Link per l'acquisto su Amazon: 






Sinossi:
Il capo del Consiglio, Christoph, è morto per mano di Elyse e i Discendenti iniziano a uscire allo scoperto, rivelando il loro segreto al mondo. Alcuni credono che sia la Profezia che giunge a compimento, ma tale profezia comporta anche delle conseguenze drammatiche. Non era destinata a essere pacifica come molti avevano sperato.
Umani e Discendenti lottano per convivere in un mondo che non è pronto a un cambiamento del genere. L’America è divisa. Coloro che glorificano questa razza sovrannaturale credono che i Discendenti siano sul serio le divinità di cui sostengono di portare il sangue. Altri li vedono come una minaccia.
Quando Elyse dà alla luce l’oracolo della nuova generazione, ha un’ultima visione: una guerra. La distruzione delle principali città del Paese e la fine dell’America come la conosciamo.
Dopo la nascita di sua figlia, Elyse si ritrova priva della capacità di prevedere il futuro. Nel disperato tentativo di salvare il mondo dal conflitto, ripone la sua fede nella speranza che i Discendenti siano la chiave per la sopravvivenza. Dopotutto hanno le abilità per fornire a una società distrutta i mezzi per resistere.
Solo dalle ceneri può nascere un nuovo mondo.



Molto interessante, lo leggerete?
Buona lettura!

venerdì 27 novembre 2020

Segnalazione: Il letto del costruttore di yacht di Kris Pearson

Segnalazione:
Il letto del costruttore di yacht

di
Kris Pearson



Buongiorno lettori,
eccovi il romanzo: "Il letto del costruttore di yacht" di Kris Pearson, tradotto da Marianna N., edito Babelcube.


Con oltre mille recensioni su Amazon arriva finalmente in Italia il primo volume della serie Contemporary Romance South & Sexy dell’autrice Kris Pearson.


Biografia:
Kris Pearson scrive storie d’amore bollenti, innocenti e semplici. Be’, forse non troppo innocenti! Sono storie sexy su coppie che s’innamorano e finiscono a letto, proprio come le persone comuni. È una advertising copywriter e arredatrice d’interni, oltre che scrittrice. L’autrice ha pubblicato anche Un cuore di ghiaccio e Un cuore ritrovato.



Genere: romanzo Contemporary Romance 
Tradotto da Marianna N.
Editore: Babelcube
Data di pubblicazione: 16 luglio 2020
Numero pagine: 211
Prezzo ebook: 2,99€
Link per l'acquisto su Amazon: 




Sinossi:
Una mamma single e un miliardario. Una bellissima casa che ha bisogno del suo tocco professionale e un uomo bellissimo che ha ancora più bisogno del suo amore.

Una giornata ventosa… Un cartello pubblicitario che vola via… un tremendo schianto. Sophie Calhoun non sapeva come avrebbe potuto ripagare il danno a quella auto costosa. Sta lottando per riuscire ad aprire il suo studio di design e dare una casa a sua figlia.
Dalla Jaguar nera scende il furibondo magnate Rafe Severino, il costruttore di yacht di lusso. Furioso. Assolutamente splendido, e ha un disperato bisogno di una bravissima arredatrice di interni per la sua imponente villa sul mare.

Una storia commovente di famiglia, amore, perdita e correnti pericolose.

ATTENZIONE: Troverete un uomo determinato dalla pelle dorata che sa come muoversi sulle barche, con le persone e tra le lenzuola.



South & Sexy Romance Series:
1. Il letto del costruttore di yacht (Sophie e Rafe)
2. SEDUCTION ON THE CARDS (Kerri e Alex)
3. RESISTING NICK (Sammie e Nick)
4. OUT OF BOUNDS (Jetta e Anton)
5. THE WRONG SISTER (Fiona e Christian)
6. RAVISHING ROSE (Francesca e Jake)
7. HOT FOR YOU (Melanie e Cody)


Ecco anche un estratto:

CAPITO 1 BANG

Rafe Severino batteva le mani sul volante a tempo con una vecchia hit dei Rolling Stones. Gli Stones non ottenevano ‘satisfaction’ e nemmeno lui. La sua società, la Severino Superyachts New Zealand, sembrava inarrestabile. Ma a livello personale Rafe era perso in un vuoto cosmico.
E lo sapeva.
Non sopportava l’idea che il suo matrimonio fosse stato un disastro. Detestava essere l’ultimo dei figli a crearsi una famiglia. Detestava il modo in cui i suoi genitori riempivano di attenzioni i suoi fratelli minori e i loro figli, accorgendosi a malapena dell’esistenza del loro primogenito.
Odiava ancora di più il fatto di risentirsene.
Davanti a lui un pick-up occupò tutta la carreggiata prima di fare retromarcia in un vicolo. Rafe rallentò e poi si fermò per lasciare al guidatore spazio per manovrare.
La brezza marina si era alzata. Una bandiera sventolava e sbatacchiava vicino all’asta. Una lattina di Coca Cola vuota rotolava nel canale di scolo. Dentro la Jaguar con il volume a palla, Rafe vide le due cose senza sentire nessuna delle due. La soddisfazione era molto lontana.
Fece un respiro profondo e cercò di concentrarsi su qualcos’altro.
Il suo sguardo vagò sulle gambe di una bionda, con i tacchi alti e un cartello a cavalletto in mano, che si stava avvicinando a una porta. Il vento le scompigliava le lunghe ciocche, nascondendole parte del viso come un velo dorato e sexy, ma c’era qualcosa in lei che gli sembrava familiare.
Poi il vento le sollevò l’orlo della leggera gonna blu, catturando completamente la sua attenzione.
Con evidente disappunto della donna il cartello cominciò a scivolare, e lui riuscì a leggerle sulle labbra una breve e secca imprecazione. Sorrise davanti alla sua evidente frustrazione e continuò a osservarla mentre con una mano cercava di afferrare i capelli svolazzanti, tenendo stretto il cartello pubblicitario con l’altra.
E poi la riconobbe, era un’assistente di Faye. Josie o Susie o qualcosa del genere. Forse la sua ambiziosa ex moglie aveva dei nuovi uffici di cui non era a conoscenza? Si stava espandendo o fallendo?
Preso da un misto di curiosità e dal ricordo delle buone maniere che gli aveva insegnato sua nonna parcheggiò la sua enorme auto e spense musica e motore. A quel punto una raffica di vento più forte strappò il cartello dalle mani della donna facendolo finire sul marciapiede. I due pezzi del cartello si staccarono e lei saltò su uno dei pezzi per tenerlo fermo a terra come una bambina che giocasse a Campana. L’altra metà volò via e colpì la parte anteriore della sua auto.
Si sentì un bang. Uno schianto. Un suono che non prometteva nulla di buono. Rafe si unì alle imprecazioni della donna e scese dall’auto. Chiuse la portiera con un forte tonfo e si avvicinò per constatare il danno.
La ragazza era rimasta come paralizzata, tutta gambe, gonna e capelli svolazzanti, come fosse appollaiata sulla sua piccola tavola da surf.
Una volta raccolte le ciocche di capelli lucenti, sul suo viso apparve un’espressione di orrore e le pupille si dilatarono.
La rapida ispezione di Rafe confermò che il fanalino posteriore doveva essere riparato al più presto. Le lanciò un’occhiataccia glaciale. «Bel lavoro.»
«Mi dispiace tanto» rispose lei con una vocina spenta.
Non fidandosi di quello che avrebbe potuto dire, Rafe estrasse il cellulare e iniziò a scorrere la rubrica per trovare il numero di telefono del concessionario della Jaguar.
«Sono così dispiaciuta» ripeté lei. «La ripagherò in qualche modo.»
«Ovvio.»
«È stato un incidente» aggiunse lei un po’ sulla difensiva.
Rafe alzò una mano per zittirla mentre il concessionario rispondeva. Si girò per continuare la conversazione e la concluse con «Verso le due? Grazie amico, ti devo un favore.»
Riportò lo sguardo sulla donna. Adesso aveva le spalle dritte mentre stringeva forte metà dell’insegna e dall’espressione sembrava che stesse per salire sul patibolo.
Cristo, dacci un taglio! Non è stata colpa sua e possono riparare l’auto per questo pomeriggio.
«Sì, ha ragione» disse lui, addolcendo il tono di voce, rendendosi conto dell’evidente panico della donna. «Non è colpa di nessuno. Ero solo preoccupato di non poter usare l’auto stasera.»
«Le cose brutte arrivano sempre tutte insieme» disse lei. «Almeno ce le siamo levate di torno. Prima il fanalino. Poi l’impossibilità di usare l’auto. E terzo, il mio cartello pubblicitario rotto. Ne avevo davvero bisogno.»
Rafe si voltò e raccolse l’altro pezzo, integro ma sganciato dal cardine. «Non staranno mai insieme con queste viti così piccole. Josie, giusto?»
Lei scosse la testa. «Sophie. E lei è il signor Severino. Ho lavorato…»
«… per Faye. Sì, lo so. Le riparerò io il cartello.»
«Perché dovrebbe farlo? Dopo averle danneggiato l’auto?»
Rafe ignorò il tono tagliente della domanda. Aveva reagito in maniera eccessiva. Non c’era da stupirsi che lei fosse così permalosa.
«Perché sono una persona disponibile. Mi stava dicendo di Faye?»
«Faye? Faye e io… abbiamo preso strade diverse» borbottò lei, evitando il suo sguardo.
«A quanto pare sembra una cosa ricorrente. Anche io e Faye abbiamo preso strade diverse.»
«No! Quando?» disse d’impulso lei, guardandolo di nuovo con quei suoi enormi occhi grigi. Poi recuperò le buone maniere. «Mi scusi. Sono sorpresa. Non lo sapevo. Pensavo foste la coppia perfetta.»
Sul viso dell’uomo apparve un cupo sorriso.
«Ne ero convinto anch’io, fino a pochi mesi fa.»
Quindi Faye aveva nascosto che si erano separati? Interessante.
Rafe diede un’occhiata più da vicino al cartello. «Com’è questo posto? Sono bravi?»
«Davvero molto bravi.»
Rafe sentì un tono di sfida o di difensiva in quelle tre parole brusche. Aspettò che dicesse altro. Ma lei non lo fece.
Pensò alla sua casa quasi finita e agli interni trascurati. «Ho bisogno di un arredatore d’interni. Qualcuno bravo come Faye.»


Cosa ne pensate?
Lo leggerete?

Buona lettura!

Segnalazione: L’ultimo vichingo di Alessandro Zoppini

Segnalazione:
L’ultimo vichingo
di
Alessandro  Zoppini


Buongiorno lettori,
per la collana Io me lo leggo vi segnalo il romanzo "L’ultimo vichingo" di Alessandro  Zoppini (Secondo volume Il mercante del nord - Figli del mare).
Autore anche del romanzo Il caso Baronov.



Gene
re:
 
romanzo storico
Editore: Io me lo leggo
Data di pubblicazione: 29 ottobre 2020
Numero pagine: 255
Prezzo ebook: 2,99€
Prezzo cartaceo: 16,00€
Link per l'acquisto su Amazon:



Sinossi:
 “La vita è un continuo inganno! Illudi la marmaglia di essere chi non sei, sfruttando la credulità altrui, nell’estremo tentativo di sopravvivere a danno di qualcun altro. Credimi, non c’è pace per chi è figlio di Odino e io lo sono…”

È tra i pericolosi fiordi del Vinland che Valgard Mezzagamba ottiene il prestigio tanto ambito dal padre, mentre il prode Adelard de Chalon cavalca nelle selvagge terre d’Islanda alla ricerca della seducente Armora. I legami più solidi sembrano spezzarsi e qualcuno agisce nell’ombra: rintanato tra le foreste dell’entroterra, ha giurato vendetta!  

La Terra Verde è in preda al caos: un gruppo di misteriosi banditi ha messo a ferro e fuoco le colonie del nord e un vescovo assai potente, che li vuole morti, perseguita sventurati innocenti. Risorto da un lungo stato di pazzia, un vecchio amico sembra essere l’unico in grado di riportare l’ordine nell’isola, ma la perfidia di certi uomini non ha limiti e adombra loro la ragione. 

In competizione con la fama del fratello, un ragazzo è cresciuto nei fiordi di una terra fredda e lontana. Folle e ambizioso, è soffocato da una crisi spirituale. 

Per sopravvivere nelle desolate e cruente lande del nord, può riporre la propria fiducia solo in una donna. 


Molto carino, cosa ne dite?

Buona lettura!

Segnalazione: One For The Road di Wesley Southard

Segnalazione:

One For The Road

di
Wesley Southard



Buongiorno lettori,
per lDunwich Edizioni vi segnalo il romanzo: "One For The Road" di Wesley Southard.



Genere: romanzo Horror / Weird
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 22 maggio 2020
Numero pagine: 93
Prezzo ebook: 2,99€
Link per l'acquisto su Amazon: 




Sinossi:
Un autentico furore grintoso al ritmo di Rock’n’Roll. Ho adorato ogni parola.
Matt Hayward, autore nominato al Bram Stoker Awards di What Do Monsters Fear? e The Faithful

Wesley Southard scrive con un’energia sfrenata che è sia contagiosa che divertente. Scoprire l’opera di Wesley è stata una gioia, dovreste andare in cerca dei suoi libri. Di sicuro è uno scrittore da tenere d’occhio.
Jonathan Janz, autore di The Dark Game e The Siren and the Spector

Un’eccezionale opera di surrealismo sovrannaturale e horror estremo, che piacerà sicuramente ai fan di Bentley LittleGraham Masterton e John Skipp.
Brian Keene, autore della serie The Rising The Complex

Anche se si possono notare gli echi di Richard Laymon, Southard scrive con una voce sua e la usa per dar vita a un’opera avvincente e straordinariamente piacevole. Leggete questo libro.
Mary SanGiovanni, autrice di Chills e The Hollower Trilogy

Soltanto un altro concerto e il chitarrista heavy metal Spencer Hesston potrà finalmente lasciare i Rot in Hell. Niente più tour, niente più discussioni e niente più visite indesiderate da parte della fidanzata del cantante. Ma invece di svegliarsi nella loro città del Midwest, i musicisti si ritrovano confusi e storditi in un insediamento abbandonato nel bel mezzo del deserto, senza avere idea di come ci siano arrivati.
Le cose lì avvengono in modo diverso: gli alberi hanno impulsi perversi, i ragni hanno dita umane, e ogni volta che mettono piede all’esterno la città si trasforma in un altro incubo infernale.
In questa città tutto è possibile, tranne uscirne interi…



Molto interessante, lo leggerete?
Buona lettura!

giovedì 26 novembre 2020

BlogTour: L’Uomo del Fuoco di Sabrina Guaragno

BlogTour:

L’Uomo del Fuoco
di

Sabrina Guaragno



Buongiorno lettori,
sono felice di partecipare al nuovo BlogTour di Sabrina Guaragno, di cui vi avevo parlato in post precedenti. Vi lascio il link a un'intervista all'autrice che ho avuto il piacere di farle e qui invece un'intervista per conoscere meglio Sabrina come blogger.

Il suo nuovissimo romanzo, edito Nativi Digitali Edizioni, è "L’Uomo del Fuoco", seguito del romanzo La Strega della Fonte (qui vi lascio anche il link al BlogTour a cui avevo partecipato precedentemente e qui invece il link al BlogTour del racconto prequel I cinque Dei di Adaesha).

Mi raccomando leggete tutto il post perché in fondo ci sarà una sorpresa ;)




Prima di passare al BlogTour eccovi la biografia dell'autrice e i dati relativi al nuovo libro!


Biografia:
Sabrina Guaragno, nata a Bari il 27 giugno del 1993, Dottoressa in Psicologia Clinica, fervida sognatrice e creativa. Da sempre è appassionata di lettura, scrittura, fantasy, serie tv, film e fumetti.
Uno dei suoi interessi più grandi, a parte la psiche umana, è la ricerca psicologica, specie negli ambiti della psicologia della testimonianza e della lie detection.
Ha conseguito l'attestato di Editor e Correttrice di Bozze e lavora come freelance, fornendo servizi editoriali. Gestisce anche un nuovo blog letterario, intitolato Le Librose Avventure di Sabrina.
Ha pubblicato con la Nativi Digitali Edizioni La Strega della Fonte nel 2018 e il suo spin-off, I Cinque Dei di Adaesha, nel 2019: L’Uomo del Fuoco è il secondo volume della Saga di Alaisa.

Sito Web della saga: https://tinyurl.com/y27et8dv

Pagina FB della saga: https://tinyurl.com/y63wavca

Account IG della saga: https://tinyurl.com/y4zccqyv

 

Booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=o3gu6TUK_JE




Genere:
 romanzo fantasy
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Data di pubblicazione: 20 novembre 2020 
Numero pagine: 310
Prezzo cartaceo: 12,48€
Prezzo ebook: 3,99€
Link per l'acquisto su Amazon:
 





Sinossi:

Le cose non si mettono bene per Alaisa e gli altri apprendisti della maestra Skelribel, costretti a nascondere la loro magia e ad affrontare nuovi nemici, inaspettati e spaventosi: tra questi, vi sono gli adepti della misteriosa Setta del Fuoco, una congrega di maghi malvagi devoti a un potentissimo stregone dato per morto da anni… 
Per combattere le oscure forze che cercano di distruggere Adaesha, saranno costretti a cercare un aiuto esterno, e a riportare indietro anche la fonte di passati amori e rancori. Ma le insidie possono arrivare anche dalle ombre celate nella propria anima... 
Se, da un lato, nuovi maestri e alleati la rendono sempre più forte, dall’altro Alaisa dovrà lottare con tutta se stessa per non soccombere al suo stesso potere e alle proprie passioni. E le conseguenze da pagare potrebbero essere terribili. 
In “L’Uomo del Fuoco”, il secondo capitolo della Saga di Alaisa, Sabrina Guaragno dipinge una Adaesha cupa e pericolosa, su cui si muovono nuovi e ambigui personaggi che combatteranno al fianco di Skelribel e i suoi apprendisti, o contro di loro. Riusciranno a rimanere uniti di fronte alle due guerre che minacciano il loro mondo?



In questa tappa del BlogTour scopriamo:

Chi è l’Uomo del Fuoco?

Chi è l’Uomo del Fuoco? In La Strega della Fonte veniamo a conoscenza di questo grande stregone del passato principalmente attraverso una canzone, simile a una poesia, che la protagonista conosce, senza sapere davvero cosa voglia significare.

 

L’Uomo del Fuoco, la cui malvagità era profonda,

nacque dalla lava bollente di un vulcano lontano.

L’Uomo del Fuoco, con la sua mano possente,

infuocò le terre e le divorò in una nuvola di fumo.

L’Uomo del Fuoco, la cui malvagità era profonda,

uccise senza pietà per placare la sua sete.

L’Uomo del Fuoco, un giorno di pioggia,

si nascose tra i mortali con un’aria innocua.

L’Uomo del Fuoco, la cui malvagità era profonda,

trovò un po’ di pace dove mai avrebbe pensato.

L’Uomo del Fuoco, in realtà molto solo,

rimase abbagliato dal sorriso di una fanciulla.

L'Uomo del Fuoco piantò i suoi occhi in quelli di lei

e la voglia di uccidere fu a lui strappata.

L’Uomo del Fuoco, la cui malvagità era profonda,

placò la sua rabbia e visse anni di gioia.

L’uomo del fuoco, innamorato si era,

e da quella avventura nacque qualcosa di buono.

L’Uomo del Fuoco, la cui malvagità era profonda,

divenne triste vittima dell’invidia.

L’Uomo del Fuoco perse tutto in una giornata di sole,

e assieme al suo amore anche la sua bontà fu assassinata.

L’Uomo del Fuoco, la cui malvagità era profonda,

spazzò via tutto ciò che incontrò davanti a sé.

L’Uomo del Fuoco, di nuovo solo,

non sopportò il dolore e nel mare perenne si immerse, senza mai più ritornare.

L’Uomo del Fuoco, la cui malvagità era stata profonda,

non sapeva qualcosa di essenziale.

Il Ragazzo del Fuoco, viveva ancora,

e un giorno…

… sarebbe tornato!

 

Ma cosa c’era di vero in questa storia, tramandata durante il tempo? È Skelribel a chiarire ad Alaisa chi è davvero l’Uomo del Fuoco…

«L'Uomo del Fuoco fu un grande stregone. La magia gli scorreva nelle vene come piombo fuso, non c'era nulla che facesse che non fosse pregno delle scintille della sua potenza. Era un grande uomo, e grande era il suo potere. Tanto grande che ne perse il controllo.

La sua vita fu difficile, travagliata, lo portò a compiere molteplici errori che fecero di lui un uomo malvagio, assetato di dominio e di sangue».

Skelribel si umetta le labbra con la lingua, facendo vagare lo sguardo per la stanza.

«Nessuno era suo pari. Nessuno poteva contrastarlo ma…».

«Una donna» sussurro a fior di labbra.

La mia maestra mi guarda intensamente.

«S'innamorò di una donna, è così che dice la sua canzone. Quella che Dorothy mi ha insegnato» dico, sentendo il cuore martellarmi nel petto al pensiero della sua melodia.

Skelribel annuisce, meditabonda.

«Esatto. Allora saprai anche come questa storia finisce. L'amore venne strappato all'Uomo del Fuoco e lui si lasciò andare nuovamente all'oscurità. E della sua oscurità lui morì. Ma qualcosa di lui

è rimasto. Qualcosa che è un suo lascito, un dono, ma al tempo stesso un pericolo».

«Il Ragazzo del Fuoco» sussurro, i brividi che mi corrono sulle braccia pensando al significato di queste parole.



Ma nemmeno le parole di Skelribel dicono tutta la verità, non narrano che stralci…

Ne L’Uomo del Fuoco, andremo a capire meglio questo complesso personaggio e, chissà, magari la sua influenza non è così limitata come può sembrarci…

 

 

“La mia vita è stata sconvolta dall’Uomo del Fuoco, persino quando non sapevo della sua esistenza. La sua è stata una presenza astratta ma pesante, che mi ha causato non poche sofferenze.

E adesso le mani che l’Uomo del Fuoco ha rubato a qualcun altro si chiudono attorno al mio collo, cercando di togliermi l’aria. Cercando di togliermi la vita.

Tutto questo mi sembra uno scherzo del destino per nulla divertente. Mentre sento le energie scivolare via dalle mie membra, mi permetto di scherzare con il fato e di guardare con un sorriso di sufficienza il mio nemico, desiderando di sputargli in faccia.

“Ti odio, Uomo del Fuoco”.”

(Cit. L’Uomo del Fuoco).




“Il suo sguardo sembra provato: è ancora pallido ed estremamente magro, nonostante gli abbondanti pasti preparati da Dory. La barba rossa gli spunta dalla pelle come sangue che sgorga da una ferita, mentre gli occhi, di un grigio che conosco bene, sono come due spilli di luce nell’oscurità.”

(Cit. L’Uomo del Fuoco).

 




Ed ecco la sorpresa!
Collegato a questo BlogTour c'è un giveaway organizzato dall'autrice.
Il giveaway va dal 20 novembre al 1 dicembre, e in palio vi è UNA COPIA DI LA STREGA DELLA FONTE (primo libro della saga). L'estrazione avverrà il 2 dicembre, e l'autrice comunicherà in mattinata il nominativo del vincitore ai blogger dell'ultima tappa.

Per partecipare ecco il link del giveaway è http://www.rafflecopter.com/rafl/display/7ba4d8bd28/  



Mi raccomando passate anche dagli altri blog partecipanti, di seguito l'elenco:



Buona lettura!