Informazioni personali

La mia foto
Ilaria Vecchietti, autrice del racconto "L'ultima chance...", e dei romanzi fantasy "L'Isola dei Demoni" e "L'Imperatrice della Tredicesima Terra".

lunedì 25 maggio 2020

Intervista all'autore... Andrea Ferrari

Intervista all'autore...
Andrea Ferrari


Buongiorno lettori,
per questa rubrica oggi vi presento Andrea Ferrari.
Di questo autore vi avevo già segnalato il romanzo: Ti faranno del male.

Diamogli un grande Benvenuto ed eccovi l'intervista.


1 - Raccontaci di te.
Mi chiamo Andrea e scrivo perché mi è venuto naturale. In buona sostanza ho avuto diversi diverbi, alcuni che hanno precluso la mia libertà personale, con la mia famiglia e il Servizio di Salute Mentale di Reggio Emilia. Una mia ex ascoltò di come i carabinieri mi avessero sempre portato via senza mai ascoltarmi e altre cose, e mi consigliò di scriverne. Per il resto: ho trentaquattro anni appena compiuti e vivo da solo.

2 - Quando è nata la passione per la scrittura?
A dodici anni, ma mia madre non voleva. Entrava in camera e mi rubava quello che scrivevo. All’epoca non leggevo, ma invece ascoltavo tonnellate di musica. A ventisette anni ho ripreso a scrivere ma ho rifiutato il mio primo contratto. Il secondo è arrivato a ventinove/trent’anni e ho firmato.

3 - Quali sono i libri e / o racconti che hai pubblicato finora?
Odio per 96, rue de la Fontaine. Un libro fuori commercio che voglio far ripubblicare. E Ti faranno del male per Leucotea. Quest’ultimo ha avuto una diffusione ottima, ma l’editore ha lavorato e si è rapportato con me in un modo che non mi è piaciuto per niente, e ho rescisso.

4 - Da cosa trai ispirazione per le tue storie?
La mia vita. Non sono autobiografiche, ma narro tante cose successe per davvero. Ma ho concluso con quella saga (Odio e Ti faranno del male), perché sono stufo di parlare di quegli argomenti.

5 - I personaggi sono meramente inventati o ricalcano qualche persona reale?
Alcuni sono rielaborazioni di personaggi reali. Altri li ho inventati per puro piacere mio personale.

6 - Cosa ne pensi del self publishing?
Non fa al caso mio. L’editoria per me è ciò che fa un bravo editore per te e cioè portarti a presentare e stamparti.

7 - Se a tua volta sei un autore self curi da solo ogni fase di pubblicazione o ti avvali di qualche collaboratore (esempio: agenzie letterarie, correttori di bozza, illustratori, ecc.)?
Domanda non risposta in quanto l'autore non è un autore self.

8 - Cosa ne pensi delle case editrici a pagamento?
Sono dei truffatori e i quelli che ci cadono rovinano il mercato. Se in giro ci fosse meno spazzatura chi pubblica guadagnerebbe di più.

9 - Ultimamente stai lavorando a qualche nuova opera?
Il terzo romanzo della saga, che dovrebbe chiuderla, come scritto, è già in mano a una casa editrice. Ma con la quarantena è tutto rimandato. Ho scritto poi una raccolta di racconti che era stata presa da un editore di buon livello, ma la telefonata è stata ridicola anche per colpa sua e alla fine non si è fatto nulla.

10 - Come concili la passione per la scrittura con la vita personale e quotidiana?
Un anno fa, una dottoressa mi ha preso di mira e mi ha fatto ricoverare. Quindi all’esame per la patente che avveniva proprio il mese successivo me l’hanno ritirata per sei mesi. Mi sono quasi ammazzato per l’angoscia di aver perso lavoro e patente. Per il resto ho conosciuto alcune ragazze e finita la quarantena tornerò a uscire con i miei amici. E indovinate: questo è tutto materiale per inventare storie che altrimenti non uscirebbero dalla testa, rinchiusi in casa per via del Covid.

11 - A quale autore / autrice ti ispiri, se ti ispiri?
Non copio mai, ma invece omaggio. Adoro Welsh ma Ti faranno del male era un omaggio a Welsh; visto ciò che è successo non riesco più a leggerlo. Ho tutto di Bukowski, libri postumi quasi esclusi. Per la raccolta di racconti ho scelto uno stile minimal in omaggio a Carver e perché volevo fare qualcosa di diverso rispetto al fiume di parole che di solito uso per scrivere i miei libri.

12 - Qual è il tuo libro preferito?
Post Office di Bukowski.

13 - Cosa ne pensi del mondo dell’editoria in generale?
Allo stato attuale è un degrado. Ci sono anche diverse case editrici piccole ma valide, ma certe realtà mi fanno rabbrividire.

14 - Dove possiamo contattarti (e- mail, pagine social, blog personale, ecc.)?
https://www.andreaferrariautore.com/
Su Twitter sono @FerrariAutore
Su Instagram sono andreaferrari.autore
Su facebook sono https://www.facebook.com/AndreaFerrari.Scrittore/

Alla prossima!


Grazie infinite Andrea per aver accettato questa intervista. Ne sono proprio contenta e spero di leggere presto i tuoi libri.
Spero che sia piaciuta anche a voi e fatemi sapere se conoscevate questo bravo autore e se avete letto i suoi libri.


Buona lettura!

domenica 24 maggio 2020

Segnalazione: libri sulla serie Stranger Things Stranger Things. Il Libro Ufficiale di Gina McIntyre Suspicious Minds di Gwenda Bond Buio sulla città di Adam Christopher

Segnalazione:
libri sulla serie
Stranger Things

Stranger Things. Il Libro Ufficiale

di
Gina McIntyre

Suspicious Minds
di
Gwenda Bond

Buio sulla città
di
Adam Christopher



Buongiorno lettori,
conoscerete senz'altro la famosa serie tv Stranger Things, la Sperling & Kupfer ha pubblicato tre libri imperdibili per gli appassionati e tutti coloro che vogliono scoprire questa serie cult.
  • "Stranger Things. Tutti i segreti del sottosopra. Il Libro Ufficiale" di Gina McIntyre.
  • "Suspicious Minds" di Gwenda Bond .
  • "Buio sulla città" di Adam Christopher.





Titolo: 
Stranger Things. Il Libro Ufficiale
Autore: Gina McIntyre
Genere: Romanzo fantascienza
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 19 marzo 2019
Numero pagine: 223
Prezzo cartaceo: 21,16€
Link per l'acquisto su Amazon: 





Sinossi:
Al suo debutto su Netflix, nell'estate del 2016, "Stranger Things" ha entusiasmato la critica e milioni di spettatori in tutto il pianeta. La serie vincitrice di cinque Emmy deve il suo successo soprattutto al passaparola che ha superato ogni divario generazionale. Ma anche ai suoi personaggi, che sono entrati nel cuore del pubblico, alle sue atmosfere, alla rievocazione del mondo degli anni Ottanta, oltre che a una trama geniale e accattivante. Grazie a questo libro, i fan potranno immergersi in quel passato esplorando i lati segreti di Hawkins e della serie tv che è già diventata un cult. Arricchito da fotografie e illustrazioni originali, con contenuti inediti ed esclusivi, "Stranger Things. Il libro ufficiale" è una guida ai dietro le quinte delle prime due stagioni e oltre. All'interno troverete: la prefazione e i commenti dei creatori della serie, Matt e Ross Duffer; interviste esclusive con le star dello show, compresi Millie Bobby Brown, Finn Wolfhard e David Harbour; la storia della serie: dalle prime versioni della sceneggiatura, rifiutata da moltissimi produttori, alla presentazione a Netflix, ai casting; rivelazioni su come i fratelli Duffer hanno scelto di far evolvere la trama; le testimonianze di tutti i membri della troupe, dai costumisti agli scenografi, dai compositori agli specialisti di effetti speciali; tutti i riferimenti culturali che hanno ispirato le atmosfere visive, musicali ed emotive della serie, dai libri di Stephen King ai film di Spielberg; una mappa di Hawkins - con indizi sulla rete del Sottosopra; il dischetto con il codice Morse utilizzato da Undici - per poter decifrare i messaggi nascosti nel libro; uno sguardo al futuro della serie, con anticipazioni sulla terza stagione.



Titolo: Suspicious Minds
Autore: Gwenda Bond
Genere: Romanzo fantascienza
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 30 aprile 2019
Numero pagine: 337
Prezzo cartaceo: 15,21€
Prezzo ebook: 8,99€
Link per l'acquisto su Amazon: 





Sinossi:
Tutto inizia da qui... Stati Uniti, estate 1969. Una scintillante auto nera varca i cancelli del laboratorio che emerge sinistro dai boschi di Hawkins, in Indiana. L'uomo alla guida è Martin Brenner, lo scienziato che dirigerà una sperimentazione top secret finanziata dal governo. È lì per valutare le cavie umane che lo staff medico ha scelto. Nessuna, a suo giudizio, è all'altezza. Nessuna mostra il potenziale di cui hanno bisogno per ottenere risultati straordinari. Se vogliono far sì che quel progetto segreto allarghi le frontiere della mente umana, occorrono candidati speciali. Come la bambina che ha portato con sé: ha solo cinque anni, un numero al posto del nome e doti così sorprendenti da rendere necessario un rigoroso protocollo di sicurezza. Terry Ives è una ragazza curiosa e irrequieta. Studia all'Università dell'Indiana e fa la cameriera per mantenersi. Invidia i coetanei che, in città come San Francisco e Washington, stanno cambiando il mondo con le loro contestazioni e battaglie civili. Quando viene a sapere che l'università è in cerca di volontari per un ambiguo esperimento psichiatrico, sente che dietro c'è qualcosa di importante e decide di partecipare. Non resterà a guardare dalle retrovie: potrebbe essere la grande occasione per diventare finalmente protagonista della storia. Non sa ancora che rischia di diventarne vittima. Perché dietro quel progetto - nome in codice: MK ULTRA - si nasconde una pericolosa cospirazione, e a Terry non basterà il suo coraggio per combatterla. Occorrono forze sovrumane, come quelle di una bambina che vive nascosta in un laboratorio, ha solo cinque anni e un numero al posto del nome: Otto. E così, mentre il mondo intorno brucia, nella piccola città di Hawkins bene e male si sfidano in una guerra segreta, che ha per campo di battaglia la mente umana.



Titolo: Buio sulla città
Autore: Adam Christopher
Genere: Romanzo fantascienza
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 4 giugno 2019
Numero pagine: 385
Prezzo cartaceo: 15,21€
Prezzo ebook: 7,99€
Link per l'acquisto su Amazon: 





Sinossi:
Un prequel che racconta fatti mai visti negli episodi di Stranger Things e svela un tassello mancante del passato di uno dei personaggi più amati della serie, il capo della polizia Jim Hopper. Hawkins, Natale 1984. Il capo della polizia Jim Hopper ha sempre odiato questo momento dell'anno: troppo dolorosi i ricordi, troppo pesante la solitudine. Ora, però, tutto è cambiato. Ora con lui c'è Undici, e Hopper, dopo averla salvata, vuole darle serenità e protezione, come un buon padre. Ma la sua figlia adottiva sembra avere altro in mente. Ha trovato nello scantinato una scatola con su scritto «New York», piena di documenti, fotografie e nomi sconosciuti e ha tutta l'intenzione di non dargli tregua finché Hopper non le racconterà tutto. Tutta la verità che lui ha cercato di dimenticare, la porta segreta sul suo passato. New York, estate 1977. Reduce dal Vietnam, Hopper è riuscito a ricostruirsi una nuova vita: ha una moglie che ama, una bambina che adora, un posto da detective alla squadra Omicidi. Quando la città viene sconvolta da una brutale scia di delitti, compiuti con lo stesso macabro rituale, Hopper si mette sulle tracce di uno sfuggente serial killer. È disposto a tutto pur di risolvere il caso, persino a infiltrarsi tra le più temibili bande di strada. Finché, proprio a un passo dalla verità, un black-out avvolge la Città che non dorme mai, gettando Hopper in un abisso da cui nessuno può riemergere indenne.


Se come me avete visto la serie tv e vi è piaciuta, non potete lasciarvi scappare questi libri.

Buona lettura!

Segnalazione: Le faremo sapere: A quest’ora sarei onnisciente di Cecilia Tosi

Segnalazione:

Le faremo sapere:

A quest’ora sarei onnisciente

di
Cecilia Tosi



Buongiorno lettori,
per Lettere Animate Editore eccovi il romanzo: "Le faremo sapere: A quest’ora sarei onnisciente" di Cecilia Tosi.




Genere: 
Romanzo narrativa
Editore: Lettere Animate Editore
Data di pubblicazione: 5 aprile 2018
Numero pagine: 114
Prezzo cartaceo: 7,19€
Prezzo ebook: 3,00€
Link per l'acquisto su Amazon: 






Sinossi:
A Alice non piacciono le cene di classe, figuriamoci quelle in cui ci si rincontra dieci anni dopo e si fa a gara a chi è più realizzato. Eppure, durante quel ritrovo, si accorge, tra tutti, di non essere l’unica sfigata. Da qui, inizia un viaggio fatto di ricordi a tratti surreali: l’università, gli ospiti che si piazzano sul divano per mesi, le amiche astrologhe e quelle patologicamente innamorate, i personaggi che lavorano nei call center e quelli che contano le persone sui bus. Punto fisso, per Alice, sono gli amici: è a loro che dedica l’ultima sezione del romanzo. 


Interessante.
Voi cosa ne pensate?

Buona lettura!