Informazioni personali

La mia foto
Ilaria Vecchietti, autrice del racconto "L'ultima chance...", e dei romanzi fantasy "L'Isola dei Demoni" e "L'Imperatrice della Tredicesima Terra".

mercoledì 27 novembre 2019

BLOGTOUR I cinque Dei di Adaesha di Sabrina Guaragno

BLOGTOUR
I cinque Dei di Adaesha
di
Sabrina Guaragno



Buongiorno lettori,
eccomi a partecipare a un bellissimo BlogTour, questa volta per il nuovo racconto di Sabrina Guaragno: "I cinque Dei di Adaesha", Spin-Off della saga di Alaisa - La Strega della Fonte.
Se non conoscete questa brava autrice qui vi lascio il link a un'intervista che le avevo fatto, in più vi lascio anche il link al precedente BlogTour a cui avevo partecipato per il romanzo della saga.
In più, proprio ieri, ho pubblicato la sua intervista come blogger, qui il link per leggerla.



Prima di passare a scoprire la tappa di questo BlogTour vi lascio alcune informazioni su Sabrina e su questo racconto, anticipandovi che potete scaricarlo gratuitamente!


Mi raccomando leggete tutto il post perché c'è anche un giveaway collegato!


Biografia:
Sabrina Guaragno nasce a Bari il 27 giugno del 1993, ma trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza a Modugno. La sua vita cambia con il nascere dell’amore verso i romanzi di Harry Potter, che l'hanno iniziata a un vasto mondo di lettura e immaginazione. La sua passione per la scrittura inizia quando ha solo 14 anni, sulle orme di scrittrici quali J.K. Rowling e Licia Troisi. Il suo genere preferito è il fantasy e tutte le sue sfumature, ma ama leggere un po’ di tutto.
Sabrina nutre anche una passione viscerale per la mente umana: dopo il diploma come operatore turistico, ha conseguito la laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche e quella magistrale in Psicologia Clinica presso l’Università Aldo Moro di Bari. Attualmente, sta svolgendo il tirocinio post-laurea presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell’Università Aldo Moro di Bari.
Da qualche anno gestisce il blog letterario Non servono le ali per volare, e fa parte della redazione di Leggendo a Bari, blog legato all’omonimo gruppo di lettura barese. Inoltre, fa parte dello staff di Psychondesk, blog di psicologia, come membro del Comitato Scientifico, autrice e correttrice di bozze.

Il suo sogno è quello di scrivere per vivere, anche se nella società attuale è sempre più difficile realizzarsi in questo campo. Ma insegue un desiderio, persevera nel suo obiettivo, e ogni rifiuto ricevuto e che riceverà, sarà solo l'ennesima spinta per non arrendersi.

Nel 2018 ha pubblicato con Nativi Digitali Edizioni “La Strega della Fonte”, la prima parte della saga Fantasy di Alaisa.



Genere: racconto fantasy / romance
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Data di pubblicazione: 25 luglio 2019
Numero pagine: 25
Prezzo ebook: GRATIS
Link per l'acquisto su Amazon: 






Sinossi:
«Quelli non erano Dei, Padena. Gli Dei non si mostrano mai. Non abbiamo stretto un accordo con loro».
Quelle figure li avrebbero benedetti con i loro poteri, forse li avrebbero persino guidati in quello che avrebbero fatto. Ma la loro vita, ormai, gli apparteneva.

In una terra dilaniata dal passaggio di un popolo straniero e violento, la giovane Padena decide, insieme al fidanzato Ioro, di rivolgersi agli Dei per chiedere un aiuto per sopravvivere e per salvare la sorella di lei, Moria, fatalmente ferita. I tre non sanno, però, che questo accordo magico farà intrecciare i loro destini in un vincolo indissolubile, e le loro vite non potranno più essere le stesse…
Il nuovo racconto di Sabrina Guaragno, spin-off della saga di Alaisa, di cui è già stata pubblicata per Nativi Digitali Edizioni la prima parte "La Strega della Fonte", introduce la leggenda dei Cinque Dei che arricchisce il mondo Fantasy di Adaesha. Narrando una breve ma intensa storia autoconclusiva, catturerà chi già è familiare con questa terra tormentata, e incuriosirà i nuovi lettori.


Ora passiamo alla tappa del BlogTour... e vi parlo dell'ambientazione.


Com'era  Adaesha… 450 anni fa?

Adaesha è il regno che conosciamo grazie alla storia di Alaisa, e deve il suo nome a una delle famiglie che ha a lungo regnato su questa terra. Ma, 450 anni fa, non era così.
L’Impero di Fader, che regnava ormai da tempo indefinito, era stato messo in ginocchio da una strana piaga che aveva sparso morte e paura: i flussi immigratori dei Saliahman. 
I Saliahman stavano fuggendo dalla loro terra natia e dirigendosi a est per trovare una nuova terra da popolare. Questo, però, i sudditi dell’Impero di Fader non lo sapevano, e coglievano solo la devastazione che queste ondate di strani esseri, che viaggiavano in groppa a creature enormi e spaventose, apportavano.

Padena aveva cercato di raggiungere Moria, ma quando erano arrivati non aveva potuto far altro che cercare di nascondersi all’interno di un ceppo sventrato di albero. Aveva perso il suo coltello per la caccia, e farsi largo tra quelle creature enormi, possenti e violente, rappresentava un suicidio.
Quando l’ondata fu passata, tra urla e schiamazzi di quel popolo vile che non parlava la loro lingua, Padena era corsa verso il punto in cui pensava ci fosse Moria. L’aveva ritrovata che si reggeva una spalla, il sangue che le colava lungo il braccio e i vestiti.

La terra popolata dai protagonisti di questa storia è quindi attraversata dalla paura, sanguinante e devastata. Il popolo è alla deriva, non c’è cibo, i raccolti vengono distrutti e saccheggiati dalle ondate dei Saliahman.

È proprio grazie a questo periodo di paura e morte, che i Saliahman diventano il nemico più temuto, il popolo considerato più crudele e vile da parte del popolo che sarà quello di Adaesha.

«Se non facciamo qualcosa, il nostro regno scomparirà. Non si tratta solo di Moria, moriremo tutti. Stanno radendo al suolo i nostri raccolti, i nostri boschi, le nostre città… Come potrà il nostro regno tornare ai fasti antichi, se non ci sarà più nessuno per ricostruirlo?».

E, cosa peculiare, l’Impero di Fader è un regno senza Dei: i culti passati sono scomparsi, rimpiazzati dal cinismo. Ma, nella disperazione, la fede può essere ritrovata.


«Gli unici che possono fare qualcosa… sono gli Dei» disse, poi riprese a camminare. Erano quasi arrivati.
«Cosa?» esclamò Ioro, continuando a seguirla. «Gli Dei non esistono!».
«Sai bene che non è così. È l’Impero di Fader che ha voluto convincerci del contrario. Ma c’è stato un tempo in cui gli Dei venivano venerati, ed essi aiutavano il nostro popolo. È arrivato il momento che tornino a farlo».

E I Cinque Dei nascono da queste vicende, sorgono sulla cenere di un regno ormai distrutto, per riportare, attraverso il sacrificio, pace e vita alla propria terra. Ma quale sarà il prezzo da pagare?

“Con la loro sola presenza riuscivano a sedare crimini e rivolte nascenti. Erano splendidi, come Dei scesi in terra.”


Non finisce qui... come vi avevo detto c'è anche un giveaway!





Potete vincere la copia cartacea del romanzo La Strega della Fonte.



Il link diretto per il giveaway è: http://www.rafflecopter.com/rafl/display/7ba4d8bd27/


Vi lascio infine il calendario con le date e i blog partecipanti di tutto questo BlogTour, passate anche da loro ;)




Buona lettura!

4 commenti: