Informazioni personali

La mia foto
Ilaria Vecchietti, autrice del racconto "L'ultima chance...", e dei romanzi fantasy "L'Isola dei Demoni" e "L'Imperatrice della Tredicesima Terra".

mercoledì 29 agosto 2018

Segnalazione: Oracoli di Alessandra Leonardi

Segnalazione:

Oracoli
di
Alessandra Leonardi



Buongiorno lettori,
oggi vi segnalo la raccolta di racconti "Oracoli" di Alessandra Leonardi (già conosciuta per il racconto La fine del Tempo, la fine del Mondo), in collaborazione con NPS Edizioni, il nuovo marchio editoriale dell’associazione “Nati per scrivere”, diretta dallo scrittore viareggino Alessio Del Debbio.
Vi lascio anche i contatti:
Sito associazione Nati per scrivere: www.natiperscrivere.webnode.it
Pagina Facebook associazione Nati per scrivere: https://www.facebook.com/natiperscrivere/
Pagina Facebook NPS Edizioni: https://www.facebook.com/npsedizioni


BIOGRAFIA:

Alessandra Leonardi nasce nel 1969 a Roma, dove risiede tuttora. Ha svariati interessi, tra cui il cinema e le serie tv, soprattutto di genere fantastico, i fumetti, i viaggi, l’archeologia, la storia antica e la mitologia. Dalla passione per il fantastico, i miti e la storia è nata l’antologia “Oracoli”.
Ha in precedenza pubblicato diversi racconti e poesie contenuti in varie antologie e sillogi.







Genere: raccolta di racconti storia / avventura
Editore: NPS edizioni
Data di pubblicazione: 24 maggio 2018
Pagine: 100
Prezzo ebook: 1,99€
Link per l'acquisto su Amazon:





Sinossi:

Quattro racconti, quattro epoche remote, quattro popoli che hanno segnato la storia del Mediterraneo, accomunati da un’ossessione: la divinazione, per aprire squarci sul futuro e scoprire il volere degli Dei. I Fenici in Sardegna, gli Etruschi in Toscana, Umbria e Lazio, gli Ellenici in Campania e nel Sud dell’Italia, infine i Romani: sussurri divini nell’acqua e nella pietra, voli di uccelli e viscere degli animali, sacrifici e visioni, oracoli vergati su fogli di papiro e libri con una risposta per ogni domanda.
Storia, mito e fantasia sono le basi da cui si dipanano le avventure narrate in “Porpora”, “Il dono dell’aruspice”, “Sibilla” e “I libri fatali”.


Gli Dei sembrano aiutarci, ci mandano segnali, ci parlano, esigono da noi preghiere e sacrifici, ma alla fine nulla cambia: siamo burattini nelle loro mani capricciose, sempre e comunque. A cosa serve allora conoscere quello che accadrà? A cosa serve dedicare loro le nostre devozioni?



Mi ispira molto.

E a voi?



Buona lettura!

6 commenti:

  1. Grazie mille! :) lo giro all'autrice!

    RispondiElimina
  2. in effetti ispira molto anche me, la mitologia antica mi ha sempre affascinato. In serata l'ho scarico sul cellulare e lo leggerò presto. -:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai! Che bello, poi allora fammi sapere la tua opinione ;)

      Elimina