Informazioni personali

La mia foto
Ilaria Vecchietti, autrice del racconto "L'ultima chance...", e dei romanzi fantasy "L'Isola dei Demoni" e "L'Imperatrice della Tredicesima Terra".

domenica 4 agosto 2019

Segnalazione: Il nirvana elettrico di Luca Speciotti

Segnalazione:

Il nirvana elettrico

di

Luca Speciotti


Buongiorno lettori,
nuovo romanzo edito Genesis Publishing "Il nirvana elettrico" dLuca Speciotti.


Biografia:
Luca Speciotti nasce a Bologna nel 1965 e nella vita di tutti i giorni è un impiegato tecnico, nonché un padre di famiglia. Gli hobby non gli mancano: oltre ad amare la narrativa e i libri, è un chitarrista di musica jazz, si dedica allo sport, come il tennis e le arti marziali, e ama cucinare. Fare attività molto diverse potrà sembrare dispersivo, ma è un modo per esplorare e per conoscersi, oltre a essere un piacere. Se ami ciò che fai, ti sembrerà di fare sempre la medesima cosa.



Genere: romanzStorico / Viaggi nel tempo
Editore: Genesis Publishing
Data di pubblicazione: 5 aprile 2019
Numero pagine: 270
Prezzo cartaceo: 11,60€
Prezzo ebook: 3,99€
Link per l'acquisto su Amazon:






Sinossi:
“Quale sarebbe stata la sua pena? La storia in ogni istante l’avrebbe potuto cancellare, sbeffeggiare o umiliare. L’avrebbe potuto sacrificare alla mancanza di scrupoli di qualche inutile vincitore di turno, qualche piccolo prepotente, così folle da credere di poter dominare tutto in un gioco al ribasso, in cui, come sempre, si rischia che alla fine non ci sia nemmeno un vero vincitore. Stava per essere sconfitto da un destino stupido e arido, che nega ogni fiducia e disconosce ogni verità.”

«Le piacerebbe tornare a giocare?»
«Sì, ma non vedo come sia possibile.»
«Viaggiando nel tempo» disse Arpinati.
«Viaggiando nel tempo?» ripeté Enrico.
«Eh già, è una cosa normale.»

Nell’anno 2041 Enrico è un anziano vedovo che, soggiogato dai ricordi, non sa come trascorrere le giornate. Un funzionario comunale gli proporrà allora di viaggiare nel tempo e di usufruire di uno speciale bonus che gli consentirà di ringiovanire di una trentina d’anni. Non potendo tuttavia rivivere la propria esistenza, sarà catapultato nella Bologna degli anni Venti. In una città storica e misteriosa dove, oltre ai gerarchi fascisti, incontrerà delle giovani donne, dei campioni dello sport e un avo. Sarà l’inizio di una nuova esistenza, ma l’inattesa visita di Mussolini che giungerà in città per inaugurare il nuovo stadio, finirà per cambiare le carte in tavola dando vita a un vortice di eventi inaspettati.



Interessante, non trovate?

Buona lettura!

8 commenti:

  1. Niente male, un ritorno al passato.
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti interessa. Fammi sapere se lo leggerai :)
      Baci!

      Elimina
  2. Cara Ilaria, bisognerebbe veramente ritornare al passato, troppe cose ci siamo scordati!!!
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie tante per il commento.
      Buona settimana e un abbraccio a te.

      Elimina
  3. Non sembra per niente male, grazie della segnalazione.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te e fammi sapere se lo leggerai.
      Un bacio!

      Elimina
  4. Attenzione catturata fin dal titolo ;)

    RispondiElimina