Informazioni personali

La mia foto
"L'Isola dei Demoni" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Self publishing con Amazon "L'Imperatrice della Tredicesima Terra" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Aletti Editore Anche in formato e-book

lunedì 19 febbraio 2018

TORMENT di LAUREN KATE

TORMENT
di
LAUREN KATE 


Genere: romanzo urban fantasy / young adult

Edizione: Mondolibri S.p.A., Milano su licenza RCS Libri S.p.A., Milano (2010)


Buongiorno lettori,

eccomi che torno con la recensione del seguito di “Fallen” (Qui il link alla recensione del primo romanzo della saga).
Daniel e Cam hanno stipulato una tregua di diciotto giorni, dove daranno la caccia agli Esclusi: coloro che cercano Luce, ma che non sono propriamente né angeli né demoni, al sol fine di ucciderla poiché in questa vita non è stata battezzata e quindi morendo non potrà reincarnarsi.
E Luce dove si trova intanto? In una nuova scuola, la Shoreline, ma non è una semplice scuola… è per i Nephilim. Chi sono queste nuove figure soprannaturali (che magari molti di voi già conoscono)? Sono i figli nati da un angelo e da un umano.
Qui Luce fa conoscenza con altri interessanti personaggi (sia alunni e sia insegnanti). Segue le lezioni e quando apprende degli Annunziatori decide subito di utilizzarli, senza prestare ascolto ai suoi insegnati.
Cosa sono questi Annunziatori? Beh, diciamo solo che con il loro aiuto Luce incomincia a ricordare – o meglio a guardare – le sue vite precedenti.
…ma gli Esclusi sono in agguato…
Come trama e colpi di scena è decisamente migliore del primo libro, peccato però che l’ambientazione si sposti dal cupo istituto correzionale (che mi piaceva davvero essendo una novità rispetto a molti altri romanzi) a una scuola totalmente opposta, come se il primo fosse l’Inferno e questa il Paradiso.
La mia antipatia per Luce però cresce, anche se ogni tanto mostrerà finalmente un po’ di carattere, suscitando emozioni più vere e reali. La protagonista però continua a non convincermi, mi pare sempre lagnosa, soprattutto verso Daniel che a parere suo l’ha abbandonata nella scuola. Il ragazzo però non è in giro a divertirsi! Sta cercando di salvarle la vita! Poi continua a fare di testa sua e a non dare retta a chi cerca di proteggerla. È stata portata nella nuova scuola per nasconderla, quindi deve cercare di farsi notare il meno possibile, no? NO! Infatti! Continua a mettersi nei guai!
Anche le figure degli Esclusi non mi appaiano poi così cattivi, come invece sarebbero potuti essere descritti (e soprattutto perché vogliono Luce morta? Mah…).
I personaggi continuano a non venire approfonditi più di tanto, anche se molti dei nuovi arrivati sono davvero interessanti e originali. Forse è un po’ banale e superfluo che i nuovi insegnanti di Luce – marito e moglie – siano rispettivamente un demone e un angelo.
Lo stile dell’autrice rimane comunque molto fresco e in questo libro si assiste a diversi colpi di scena davvero interessanti che invogliano il lettore a continuare a leggere, sia per scoprire le vite passate di Luce e sia per capire il motivo della maledizione che la uccide ogni volta… eppure sempre sul più bello il libro finisce, lasciando il lettore con tutti i dubbi, sperando che vengano chiariti nel seguito.

Buona lettura!


VOTAZIONE

TRAMA           
PERSONAGGI
COPERTINA    
TITOLO           
SINOSSI         


Link per l'acquisto su Amazon:

sabato 17 febbraio 2018

Blogger Recognition Award

Blogger Recognition Award




Buongiorno lettori,
eccomi con un post diverso dal solito... sono stata nominata per il Blogger Recognition Award. (Primo premio di quest'anno... perché già l'anno scorso ero sta nominata).

Il Blogger Recognition Award è un'iniziativa promossa dai blogger, un riconoscimento per i blog emergenti, in modo da dar loro maggiore visibilità... ma passiamo alle regole!


1. Ringraziare il blogger che ti ha nominato e inserire il link al suo Blog


Un grazie enorme e sincero a Francesca del bellissimo blog The Reading Pal.


2. Scrivere un post per mostrare il proprio riconoscimento


Sono davvero felice che Francesca mi abbia nominato, davvero gentilissima!


3. Raccontare la nascita del proprio Blog


Come ho detto a inizio post, a questa domanda avevo già risposto l'anno scorso, ma sono felice di rispondere ancora.
Allora... il mio blog è nato il primo giugno 2016 a seguito della pubblicazione del mio primo romanzo (L'Imperatrice della Tredicesima Terra). Ho deciso di aprirlo, innanzitutto per far conoscere il mio romanzo, e poi anche per poter esprimere il mio parere su ciò che leggo e condividere le mie opinioni con altri lettori e blogger.


4. Dare consigli ai nuovi blogger


Come avevo già consigliato... prima di tutto se scrivete recensioni ed esprimete i vostri pareri, su qualsiasi argomento, siate sempre sinceri, educati, ma sinceri!
Pubblicate post il più spesso possibile e condivideteli sui social che più usate e preferite.
E infine... visitate altri blog, leggete i loro post e commentateli, confrontando le vostre idee. Partecipate anche alle iniziative di altri blogger... tutto questo contribuirà a stringere nuove amicizie ;)


5. Nominare altri 15 blogger ai quali vuoi passare il segno di riconoscimento


Nomino:


6. Commentare sul Blog di chi ti ha nominato e fornirgli il link al tuo articolo


Corro subito... e avviso anche quelli che ho nominato io!


Grazie ancora!
Buona lettura!

venerdì 16 febbraio 2018

5 cose che... #6 5 film poco conosciuti

5 cose che...
#6
5 film poco conosciuti


Buongiorno lettori,
nuovo appuntamento con la rubrica 5 cose che..., ideata dal blog Twins Book Lovers, e oggi non si parla di libri...




L'iniziativa si svolge ogni venerdì, e ogni volta si propone un argomento diverso: dai libri ai fumetti, dai telefilm ai film, talvolta anche canzoni, cartoni animati e luoghi!
La partecipazione è libera e aperta a tutti, occorre solo iscriversi a questo link.


Oggi parliamo di:

5 film poco conosciuti



  • L'aritmetica del diavolo, regia di Donna Deitch.
Il primo film di cui vi parlo è "L'aritmetica del diavolo" del 1999.
Il genere è drammatico con un pizzico di fantasy. L'avevo visto solo una volta in televisione, ma mi era piaciuto moltissimo che non mi sono mai dimenticata il titolo.

Trama: L'adolescente Hannah Stern, americana di origine ebraica, non è molto partecipe delle tradizioni religiose della sua famiglia. Tuttavia il suo atteggiamento indifferente subisce un mutamento radicale quando all'improvviso essa si ritrova proiettata indietro nel tempo fino al 1941, in un campo di concentramento nazista, dove Hannah sperimenta in prima persona gli orrori dell'Olocausto e il caro prezzo che la sua famiglia e gli altri Ebrei devono pagare a motivo della loro appartenenza. Essa impara anche l'importanza della memoria, e come il passato continua a riecheggiare nel presente.



  • Aiuto sono mia sorella, regia di Blair Treu.
Altro film del 1996 di cui l'ho visto in televisione solo 2 o 3 volte è Aiuto sono mia sorella, un film molto divertente di genere commedia / fantasy.

Trama: Alexia e Hayley sono due sorelle completamente diverse tra di loro, Alexia, la maggiore, ha un ragazzo fisso, è disinteressata alla scuola e ha come unico pensiero la moda, mentre Hayley, la minore, è completamente l'opposto della sorella infatti è interessata molto allo studio e poco alla moda e i ragazzi. Tutto cambia quando Hayley vedendo una stella cometa esprime il desiderio di essere la sorella. L'indomani le sorelle si svegliano rispettivamente una nel corpo dell'altra.



  • Fluke, regia di Carlo Carlei.
Film del 1995, di genere drammatico / fanatsy, è l'emozionante storia di Fluke.

Trama: Il cane Fluke fin da cucciolo ha dei ricordi strani per un quadrupede: un incidente d'automobile, un matrimonio, un anello nuziale. Morta la barbona che lo ha raccolto, dopo che mamma e fratellini sono finiti al canile, viene accettato dal cane bastardo Rumbo, che lo fa adottare dal titolare di una demolizione di automobili. Cresciuto, Fluke morde Sylvester e costui per vendicarsi lo cattura e lo consegna ad un vivisezionatore...



  • Lost in Space - Perduti nello spazio, regia di Stephen Hopkins.
Lost in Space - Perduti nello spazio, film del 1998 di genere fantascienza / azione / thriller, l'avevo registrato su cassetta vhs e l'avevo rivisto così tante volte da saper anche le battute a memoria.

Trama: Il pianeta Terra è ormai al collasso. L'aria in pochi anni sarà irrespirabile, nonostante le nuove tecnologie per il riciclaggio e l'energia pulita. Dopo la scoperta di un pianeta abitabile del tutto simile alla Terra, sono iniziati i lavori (ostacolati da continui attentati terroristici) per la costruzione di un portale per teletrasportare l'intera popolazione su questa nuova colonia. Ma per costruire la porta di destinazione è necessario che qualcuno viaggi in ibernazione fino al pianeta e dia il via ai lavori.
Per questo compito viene scelta la famiglia Robinson, composta da dottori e professori, che conosce nei minimi dettagli la missione. Ma sull'astronave che li condurrà dall'altra parte della galassia si nasconde un terrorista che ha il compito di sabotare la missione arrivando all'omicidio dell'intero equipaggio. Per fortuna, i Robinson riescono a svegliarsi in tempo per riprendere il comando della nave, anche se, nel tentativo di fuggire dalla forza di gravità del Sole, fanno un salto nell'iperspazio alla cieca, perdendosi di conseguenza nello spazio. Attraverseranno una serie di avventure nello sforzo di raggiungere la loro meta.


  • The Hole, regia di Nick Hamm.
L'ultimo film di cui vi parlo è un thriller / horror del 2001, The Hole, anche questo visto una sola volta, ma così stupendo da ricordarmelo.

Trama: In un esclusivo college inglese quattro studenti, due ragazzi e due ragazze, scompaiono misteriosamente. Liz è l'unica ragazza che viene ritrovata viva, ma è tanto traumatizzata da non riuscire più a distinguere la realtà dalla fantasia. L'unica cosa che ricorda chiaramente è il buio terribile del "buco" in cui è rimasta intrappolata. Ma cosa è realmente successo? A questa domanda cercherà di trovare una risposta la psicologa a cui Liz parlerà della sua cotta per Mike, il figlio di una rockstar e dell'amore che Martin, genio del computer, nutriva per lei.


Anche quella di quest'oggi è stata una bellissima puntata.
Fino a qualche anno fa ero molto patita dei film, andavo spesso anche al cinema, e fin quando erano di uso le cassette vhs registravo in continuo i film.
Oggi però ho avuto l'occasione di condividere con voi i titoli di cinque film che mi sono piaciuti moltissimo e che penso siano sconosciuti.
Fatemi sapere se li avete visti e le vostre opinioni!

Buona lettura!

giovedì 15 febbraio 2018

TI GUARDERÒ MORIRE di FILIPPO SEMPLICI

TI GUARDERÒ MORIRE
di
FILIPPO SEMPLICI 


Genere: romanzo thriller / horror

Edizione: Delos Digital (2017) 


Buongiorno lettori,

oggi vi recensisco un romanzo pazzesco, inquietante e che lascia senza parole!
Subito, nel prologo, siamo catapultati in una strana situazione, apparentemente senza senso e completamente incapibile: una donna sta guardando lo schermo di un computer dove un ragazzo la sta minacciando…
Subito dopo la trama si sposta su Orlando ed Elise, una giovane coppia in vacanza nella bella Toscana. I due in moto attraversano un piccolo paesino quasi disabitato, Borgoladro. Si fermano e Orlando entra in un bar per comprare delle bottiglie d’acqua, ma prima conversa con un’anziana che lavora a maglia poco lontana dall’entrata del bar.
Tutto sembra andare bene… sennonché – forse distratto anche dalle barzellette dell’oste – Orlando quasi esce senza pagare. L’oste però se ne accorge, ma non prende bene la cosa… anzi lo minaccia e lo chiama più volte ladro. La situazione sembra risolversi quando entra l’anziana di poco prima, prendendo le parti di Orlando… ma quando il ragazzo fa nuovamente per uscire dal bar è la vecchietta a mettersi urlare: qualcuno le ha rubato la collana… e poi punta il dito verso il povero Orlando.
Il nostro malcapitato riesce a raggiungere la sua fidanzata, seguito però dall’oste e della vecchietta, e presto accorrono anche gli altri strani abitanti del paese.
Tutto sembra presagire un linciaggio in vecchio stile, ma gli animi vengono calmati dall’intervento di un omone calvo…
Alla fine la questione sembra essere chiarita e tutti vanno a bere assieme, facendo conoscenza… ma non appena Orlando ed Elise cercano di andarsene le accuse di furto tornano a farsi vive.
Gli abitanti concedono loro due minuti per andarsene. Orlando ed Elise capiscono che questi vecchietti non stanno affatto scherzando e la situazione si sta mettendo proprio male, così tornano alla moto… ma la moto è stata rubata e il conto alla rovescia continua!
Scappano, ma allo scadere del tempo tutto piano piano si tinge di rosso sangue e urla di dolore!
Cosa succederà alla sfortunata coppia?
Romanzo che consiglio a tutti, non potete perdervi una storia come questa!
Sin dalle prime righe si avverte il pericolo, l’ansia e l’adrenalina crescono di pagina in pagina. Non avevo mai letto nessun libro di questo autore, ma il suo stile così semplice e diretto, ma capace di incollarmi alle pagine, trasmettendomi tutte le emozioni e le paure dei protagonisti, mi è piaciuto così tanto che andrò a cercare altre sue opere.
Perfette sono le descrizioni dell’ambientazione, dei personaggi, dell’atmosfera che cambia… trasformandosi sempre di più in un film horror.
Altra trasformazione che ho apprezzato molto, è come cambiano i protagonisti davanti agli eventi in cui sono incappati.
Una trama che non lascia respirare, piena di azione e colpi di scena, che mi ha fatto venire più di una volta la pelle d’oca… per finire con una conclusione ancora più orrenda di quello accaduto ai protagonisti.
Chissà se ci sarà un seguito?
Vi lascio qui il link anche al blog Nero su Bianco di Filippo Semplici, dove potrete trovare tanti articoli interessanti.

Buona lettura!


VOTAZIONE

TRAMA           
PERSONAGGI
COPERTINA    
TITOLO           
SINOSSI         


Link per l'acquisto su Amazon: