Informazioni personali

La mia foto
"L'Imperatrice della Tredicesima Terra" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Aletti Editore Anche in formato e-book

lunedì 17 aprile 2017

IL PICCOLO PRINCIPE di ANTOINE DE SAINT-EXUPÉRY

IL PICCOLO PRINCIPE
di
ANTOINE DE SAINT-EXUPÉRY

Genere: romanzo fantastico

Edizione: Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., Milano (2015)  

Buongiorno lettori, 
oggi recensisco un classico della letteratura francese, che nonostante sia un libro per bambini, non ho mai letto… eppure – siccome le pagine sono arricchite da disegni molto carini, opera dell’autore stesso – alla prima pagina mi sono trovata di fronte a due disegni che conoscevo (un boa dal di fuori e un boa dal di dentro), ma non ricordo proprio dove li abbia già visti… forse sui libri delle elementari? Boh…
Comunque Il Piccolo Principe narra la storia di un pilota (di cui non viene specificato il nome o altri dati o caratteristiche) che precipita nel deserto del Sahara e, mentre cerca di riparare l’aereo, viene disturbato da un bambino che vuole che gli disegni una pecora. Alla fine lo accontenta, dopodiché il Piccolo Principe (così viene chiamato sempre il bambino) gli racconta la sua storia: abita sull’asteroide B 612, dove ogni giorno strappa i baobab – che sul suo piccolo pianeta, se crescessero darebbero seri problema –, pulisce i vulcani e si prende cura del suo fiore.
Forse stufo di quella vita (non si capisce bene il motivo per cui se ne vada) lascia la sua casa e viaggia per l’universo, conoscendo vari tipi strani… fino a quando giunge sulla Terra… e qui cosa gli succederà?
Come vi ho detto è un romanzo essenzialmente per bambini, ma è comunque molto carino anche per chi non l’avesse mai letto (e vi consiglio a tutti di farlo!). In più si nascondono vari significati molto importanti e profondi dietro ai vari personaggi e alle numerose metafore utilizzate (per questo lo definirei anche un romanzo filosofico, che cerca il senso della vita e che spinge ad andare oltre l’apparenza), ad esempio quando incontra l’uomo d’affari, egli è sempre intento a lavorare al sol scopo di arricchirsi e a scapito delle meraviglie del mondo che si perde.
Un romanzo molto breve, ma che racchiude perfettamente i valori dell’amicizia e dell’amore, con uno stile semplicissimo, lineare, scorrevole, che si legge velocemente (io l’ho letto in una sera).
I personaggi, come per l’ambiente circostante, non sono approfonditi più di tanto e se ne intuiscono le caratteristiche soprattutto dai discorsi diretti che sono molto presenti.
Il significato più importante dell’intero libro in ogni caso è che crescendo si rischia di  perde la capacità di vedere le cose veramente belle e importanti (il Piccolo Principe ripete infatti molte volte che gli adulti sono strani), in più la volpe sua amica gli svela il suo segreto: “Ecco il mio segreto. È semplicissimo: si vede bene soltanto con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”.
E voi cosa vedete in questo disegno qua sotto? Scrivete la vostra risposta nei commenti.


Buona lettura!


VOTAZIONE


TRAMA           
PERSONAGGI
COPERTINA          
TITOLO           
SINOSSI         


Link per l'acquisto su Amazon:

3 commenti:

  1. Ciao Ilaria! Io ho letto il libro tanti anni fa, credo che lo riprenderò perchè mi sorprende ogni volta che ne ricordo il contenuto e riaccende la speranza di sognare!
    Nel disegno vedo una tartarughina con la sua casetta!
    A presto Ilaria! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Beatrice!
      Infatti questo libro è stata una rivelazione per me, non pensavo fosse così bello ;)
      Bella la tua immaginazione per il disegno, complimenti!
      Buona giornata, un abbraccio :)

      Elimina