Informazioni personali

La mia foto
"L'Isola dei Demoni" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Self publishing con Amazon "L'Imperatrice della Tredicesima Terra" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Aletti Editore Anche in formato e-book

giovedì 12 gennaio 2017

Segnalazione: Oltre ogni confine di Elena Ungini

Segnalazione:
Oltre ogni confine
di
Elena Ungini

Buongiorno lettori,
oggi vi segnalo il romanzo di una nuova scrittrice italiana, che ha pubblicato un paio di libri con delle case editrici e altri come self publishing su Amazon, e che ho conosciuto da poco su Google+.

Prima di tutto la sua biografia:
Elena Ungini nasce a Cremona nel 1970, è sposata e madre di tre figli maschi. Attualmente vive a Ostiano, in una cascina in campagna, con tantissimi animali. Appassionata di scrittura fin da quando era bambina, ama cucinare e preparare dolci.

Bibliografia:
  • Ombra di Luna, primo volume del ciclo I lupi della valle. Genere: fantasy/rosa per ragazzi, ambientato sulle montagne bresciane, tra le quali si aggirano pericolosi licantropi (2016);
  • Immortale, secondo volume del ciclo “I lupi della valle” (2016);
  • L'Eletta. Sensoinverso Edizioni; genere: fantasy per ragazzi, ambientato a Cremona (2011);
  • L’inferno dietro le sbarre. Apostrofo Editore; ovvero la vera storia di Michele Botti, ingiustamente accusato dell’omicidio di suo padre (2014);
  • Oltre ogni confine. Genere: fantasy/rosa, molto romantico (2016);
  • Nel magnifico bosco di Mia. Genere: fantasy per bambini. Una fiaba moderna, con un pizzico di romance (2016);
  • Profumo di zucchero e vaniglia. Genere: romance, ambientato in una pasticceria, tra dolci e dolcezze (2016).

Tutti i romanzi sono disponibili su Amazon, sia in cartaceo che in e-book.

Non so voi, ma personalmente sono curiosa di leggerli tutti… ma oggi vi segnalo quello che ritengo più particolare e originale: Oltre ogni confine.

Edizione: Self publishing Amazon (2016) (qui il link per l’acquisto)  
Genere: fantasy/rosa
Numero pagine: 68
Prezzo ebook: 0,99€
Prezzo cartaceo: 5,20€

Sinossi:
Giulia, diciassettenne bresciana, viene improvvisamente lasciata dal suo ragazzo. Sconvolta, non vede il semaforo rosso e viene investita da un SUV. Quando riapre gli occhi si ritrova in ospedale, e scorge, dall’alto, il proprio corpo disteso su un lettino. Comprende di essere morta e comincia a vagare per la città, in forma incorporea, chiedendosi perché si trova ancora qui. Si convince di avere ancora una missione da compiere e, vagabondando senza meta, incontra Kevin, diciannovenne malato terminale di cancro, che ha deciso di mettere fine alla propria vita. Lui è l’unico in grado di vederla, sentirla e toccarla. Giulia promette di accompagnarlo fino alla fine. Fra i due ragazzi nasce dapprima una forte amicizia, poi una storia d’amore appassionante e impossibile.

Non siete curiosi di scoprire come finirà?
Per non parlare degli altri romanzi…
E voi conoscevate questi libri e l’autrice?

Per finire vi lascio anche un estratto del romanzo:
Eravamo seduti in mezzo all'erba, dove spuntavano delle deliziose violette profumate.
Volevo afferrarne una, ma le mie mani le passavano attraverso. Kevin la colse e cercò di appuntarmela nei capelli, ma quando la lasciò andare la violetta cadde per terra.
“Scusa... dimenticavo che sei incorporea”, commentò.
“Talmente incorporea che ho voglia di abbracciarti, per essere sicuro di riuscirci”.
E mi attirò a sé, stringendomi fra le sue braccia. Per qualche istante mi mancò il fiato. Mi rovesciò sull'erba e si distese sopra di me. Sentivo il cuore battere talmente forte che mi sembrava persino che facesse rumore.
Kevin sorrideva, dolcissimo.
“Vorrei averti conosciuta in un altro momento, in un altro modo”, sussurrò.
“Anch'io lo vorrei”.
Ci guardammo in silenzio per qualche istante, poi si rialzò e mi porse la mano, per aiutarmi. Lo slancio fu talmente forte nell'alzarmi, che finii di nuovo tra le sue braccia.
“Dimmi che esisti davvero, Giulia, che non sei solo un frutto della mia immaginazione!”
“Non sono frutto della tua immaginazione... ma non ti posso dire di esistere, non più, purtroppo”.

Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento