Informazioni personali

La mia foto
"L'Imperatrice della Tredicesima Terra" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Aletti Editore Anche in formato e-book

lunedì 17 ottobre 2016

I RAMI DEL TEMPO di LUCA ROSSI

I RAMI DEL TEMPO
di
LUCA ROSSI


Genere: romanzo fantasy / fantascienza

Edizione: self-publishing (2014)


Buongiorno lettori,
la recensione di oggi riguarda un breve romanzo (ma molto intenso) inviatomi dallo stesso autore (che ringrazio ancora, sia per avermi fatto partecipe di questa incredibile storia e sia per la meravigliosa dedica).
I Rami del Tempo (volume I, in quanto è il primo di una serie) narra le avventure di diversi personaggi, che si svolgono su due distinte isole e siccome avvengono parallelamente farò un riassunto distinto per cercare di non confondervi (anche perché, nonostante sia un romanzo breve, racchiude molti avvenimenti, che si susseguono uno dopo l’altro, quasi togliendo il respiro al lettore).
Innanzitutto conosciamo Bashinoir, sua moglie Lil e la sacerdotessa Miril, unici sopravvissuti a seguito di una misteriosa e letale pioggia di schegge (non meglio identificate), che durante un matrimonio uccide tutti gli abitanti dell’isola di Turios.
Lil intraprende a sua volta il noviziato per diventare sacerdotessa, poiché per mantenere i vari incantesimi di protezione sono sempre stati necessari almeno due sacerdoti. Questo porta un avvicinamento delle due donne, e al contempo l’allontanamento di Bashinor, che comincia a nutrire dei dubbi sulla bontà della sacerdotessa.
Sull’isola di Isk, il dispotico e viziato sovrano Beanor vuole a tutti i costi distruggere la barriera che impedisce alla sua gente di lasciare quella terra gelida. A seguito del fallimento del mago Aldin, il suo predecessore viene liberato dalla prigione al fine di addestrare il giovane apprendista Ilis.
Le due trame all’inizio appaiono distinte tra loro, ma dopo alcuni capitoli cominciano a intrecciarsi. Chi ha scatenato la pioggia di schegge? Cosa faranno i tre sopravvissuti? Chi e  perché ha creato la barriera che confina gli abitanti di Isk? A quali tradimenti e giochi di potere si assiste?
Un romanzo piacevole, originale, avvincente, pieno di misteri, magia e colpi di scena, uno più sbalorditivo dell’altro. La narrazione è coinvolgente già dalle prime righe, anche perché ci si ritrova subito coinvolti nella pioggia di schegge. Lo stile è fluido e semplice, ma molto curato (anche le scene più hot ed esplicite non sono mai volgari). Un romanzo che si legge in poco tempo, sia per la brevità dei capitoli e sia per la curiosità che l’autore ha creato di volta in volta.
Ma volete sapere la vera definizione per questo romanzo? Una storia senza tempo!
Prima di tutto perché l’autore non specifica in che epoca siamo: dalle descrizioni si potrebbe pensare a una sorta di Medioevo fantasy / epico, ma alcuni dettagli letti con molta attenzione (che all’inizio sembravano stonare perché non avevo ancora ben compreso la trama) portano a un periodo parecchio recente, per non dire nel futuro!
Scelta molto azzeccata poiché il punto centrale della trama è proprio il Tempo. Infatti Luca Rossi lo paragona a una pianta, che crescendo sviluppa diversi rami e quindi molteplici linee temporali, ma solo un ramo diventa realtà, gli altri sono solo possibilità in quanto non hanno forza sufficiente per diventare reali, di conseguenza si seccano e cadono. Un’idea a mio parere meravigliosa ed estremamente originale, che mi ha lasciato davvero senza parole e il modo in cui viene descritta è così realistica che ci si domanda se davvero non avvenga così.
Come potente quindi immaginare, la storia narrata mescola passato, presente e futuro, grazie alla magia che permette viaggi nel tempo. In questo volume però non si assiste chiaramente a questi prodigi (se non nel finale), ma si intuisce nel corso dei vari capitoli.
I misteri infatti vengono svelati poco alla volta, con un colpo di scena uno dopo l’altro, in quanto sin dal principio non si conosce niente dei personaggi, del luogo in cui vivono, del loro passato, assistendo come ho detto immediatamente alla tragedia della pioggia di schegge. Questi misteri però tengono viva l’attenzione del lettore che, senza accorgersene, continua a leggere per arrivare alla verità.
Uno dopo l’altro si fa la conoscenza dei vari personaggi (alcuni a mio avviso hanno nomi troppo simili – ad esempio Ilis e Ili – che almeno a me all’inizio hanno confuso), tutti descritti molto dettagliatamente e nel corso dei capitoli si scopre la loro vita (anche passata), ma ciò che non ho compreso di loro è chi siano i buoni e chi i cattivi. (attenzione perché qui di seguito rivelo alcuni dettagli dei personaggi, se non volete sapere saltate la parte evidenziata) Re Beanor sembra il classico re malvagio e prepotente, e se il suo popolo è destinato a rimanere su quell’isola a causa di una barriera magica ci sarà un motivo (che tuttavia non viene svelato), ma sarà davvero il cattivo della situazione? E ancora, con tutti gli incantesimi di protezione di cui vanta l’isola di Turios perché non hanno funzionato contro la pioggia di schegge? Che c’entri la sacerdotessa Miril? Che non sia poi così buona come sembrerebbe? Spero che le mie domande abbiano una risposta con il secondo capitolo.
Se proprio devo trovargli un difetto, ma questo è un mio personale parere, è la brevità dei capitoli. Le scene descritte molto velocemente mettono addosso quasi ansia, come se si dovesse raggiungere presto la fine, avrei preferito che fossero narrate con più lentezza, aggiungendo vari dettagli, come la descrizione della pioggia di schegge, ma com’erano queste schegge? E come vivono i vari personaggi su entrambe le isole? Sono semplici contadini e artigiani? O anche, come si vestono? Ancora, quando Lil comincia a studiare per diventare sacerdotessa non si fa nessun accenno a cosa debba fare: leggere libri? Imparare incantesimi? Meditazione? O altro? Mi sarebbe piaciuto alcuni capitoli riguardanti proprio la sua formazione.
In ogni caso è un bellissimo romanzo che consiglio a tutti… e non vedo l’ora di iniziare il seguito!

Buona lettura!


VOTAZIONE


TRAMA           
PERSONAGGI
COPERTINA                    
TITOLO                 
SINOSSI         


Link per l'acquisto su Amazon

Nessun commento:

Posta un commento