Informazioni personali

La mia foto
"L'Isola dei Demoni" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Self publishing con Amazon "L'Imperatrice della Tredicesima Terra" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Aletti Editore Anche in formato e-book

giovedì 27 luglio 2017

Segnalazione: L’Ammerikano di Pietro De Sarlo

Segnalazione:
L’Ammerikano
di
Pietro De Sarlo

Buongiorno lettori,
vi segnalo il romanzo di Pietro De Sarlo: "L’Ammerikano", segnalatomi dall'agenzia letteraria Saper Scrivere (qui vi lascio il link al sito, in quanto Saper Scrivere si occupa di editoria a tutti i livelli: correzione di bozza, editing, scouting, traduzioni e impaginazioni, ghostwriting e anche ufficio stampa)


Genere: 
thriller
Editore: Europa Edizioni
Data di pubblicazione: 22 novembre 2016
Numero pagine: 204 
Prezzo cartaceo: 12,67€
Prezzo ebook: 9,49€
Link per l'acquisto: 






Sinossi:

Il tranquillo scorrere della vita a Monte Saraceno, un piccolo paese dell’Appennino lucano, viene sconvolto dall’arrivo di un uomo dal passato oscuro e inquietante: l’Ammerikano.

Wilber Boscom, l’ultimo discendente di una coppia emigrata clandestinamente negli Stati Uniti, ha appena portato a compimento la sua personale e atroce vendetta contro una famiglia mafiosa italo-americana, gli Zambrino, ed è per questo costretto a fuggire per evitare sanguinose ritorsioni. Ma appena l’uomo approda nel piccolo centro all’ombra dei pozzi di petrolio della Val D’Agri, il suo passato si intreccia con la placida realtà del luogo, alterandone inevitabilmente gli equilibri e innescando una sequenza di eventi che vede in Vincenzo, un suo lontano parente, un contraltare perfetto del protagonista.
La fitta trama di questo libro si snoda in modo piacevole, alternando tragedia e commedia, noir e rosa, ma tenendo sempre alto il livello emotivo della narrazione, e ciò che scorre sotto la superficie del romanzo, condotto con uno stile avvincente e al contempo ironico, è una sovrapposizione di strati splendidamente contrastanti, dove finanza e traffici internazionali si mischiano alle tradizioni e ai vizi di un’Italia che non c’è più. Che crediamo non ci sia più…


Che cosa ne pensate? Sembra molto interessante.



Buona lettura!

2 commenti:

  1. Molto interessante!
    Ps mi sono appena unita ai lettori fissi, felice di averti trovata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Grazie mille per esserti unita, mi fa molto piacere :)

      Elimina