Informazioni personali

La mia foto
"L'Imperatrice della Tredicesima Terra" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Aletti Editore Anche in formato e-book

sabato 25 marzo 2017

Segnalazione: The dragonfly di Alexandra Castles

Segnalazione:
The dragonfly
di
Alexandra Castles


Buongiorno lettori,
vi segnalo il romanzo distopico "The dragonfly" di Alexandra Castles, il primo della serie "Fiori rossi" .


Biografia:

Le sue più grandi passioni sono i viaggi, la cucina, il teatro e i film catastrofici. Ma la cosa che ama di più è stare sotto le coperte in compagnia di un libro, soprattutto se l’autore è Stephen King. Da alcuni anni ha scoperto di non poter fare a meno di scrivere e che non ci sono limiti alla fantasia da cui scaturisce il magico potere di raccontare storie alle persone… The Dragonfly è il suo romanzo d’esordio, il primo della trilogia "fiori rossi" .

Serie: Fiori rossi

Genere: Young adult / post apocalittico / distopico
Editore: Self publishing Amazon
Data di pubblicazione: 13 settembre 2016
Numero pagine: 284
Prezzo cartaceo: 2,99€
Link per l’acquisto su Amazon:





SINOSSI:
La popolazione mondiale è stata decimata dalla siccità e dal "Fiore Rosso", un nuovo ceppo virale con sintomi simili alla febbre emorragica. Alaska ha visto da vicino quelle escrescenze dai bordi frastagliati simili a fiori, li ha seppelliti in giardino assieme ai corpi consumati dei suoi genitori e di sua sorella Lucy. Circondata solo da morte e senza cibo, parte alla ricerca dell’unica persona che le è rimasta in vita. In un viaggio pieno di incognite conoscerà per la prima volta l’amicizia, l’amore, ma anche l’egoismo di uomini disposti a tutto. Dalla piaga del virus sorge un male altrettanto letale: Alaska rimane intrappolata in un mondo dove conta soltanto la legge del più forte e i cui abitanti sono ossessionati da progetti malvagi portati avanti con cieca dedizione. Ce la farà a sopravvivere? Riuscirà a salvare le persone che le sono entrate nel cuore? La libellula è il simbolo che la protagonista ha scelto di farsi tatuare sulla pelle, un segno di coraggio e libertà: esprime il suo proposito di rimanere se stessa e non permettere ad altri di disporre della sua vita. È un libro intrecciato di sentimenti: parla di crescita, di amicizia e di un amore più forte delle paure e delle responsabilità che ci portiamo appresso. Da leggere tutto d’un fiato. Crescere è doloroso ma necessario per sopravvivere in un mondo ostile e insidioso, e Alaska lo dovrà imparare in fretta.

Beh, da amante delle distopie non posso che esserne incuriosita... e voi?

Buona lettura!

7 commenti:

  1. Io l'ho letto qualche mese fa e l'ho trovato davvero molto carino. La storia è particolare ed intrigante! ;)

    RispondiElimina
  2. Anch'io sono curiosa!! :)
    A presto Ilaria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena riesco a leggerlo metterò la recensione ;)
      Buon fine settimana!

      Elimina
    2. Grazie cara!!
      Buon we anche a te :)

      Elimina
  3. Ciao! Ho inserito il tuo banner sul mio blog, se vuoi inserire il mio sul tuo mi farebbe davvero piacere ;) scusa se ti ho risposto solo ora ma ho visto adesso il tuo commento ;) Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Inserito anche il tuo banner e grazie ancora per aver inserito il mio nel tuo blog ;)
      Un abbraccio!

      Elimina