Informazioni personali

La mia foto
"L'Isola dei Demoni" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Self publishing con Amazon "L'Imperatrice della Tredicesima Terra" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Aletti Editore Anche in formato e-book

lunedì 10 ottobre 2016

IL MIO NOME È NESSUNO IL RITORNO di VALERIO MASSIMO MANFREDI

IL MIO NOME È NESSUNO
IL RITORNO
di
VALERIO MASSIMO MANFREDI


Genere: romanzo epico / storico / avventura / mitologia

Edizione: Mondadori Direct S.p.A. per Mondolibri, Milano su licenza Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., Milano (2013)


Buongiorno lettori,
di cosa parliamo oggi? Di mitologia greca!
Il ciclope Polifemo. La maga Kirke. I mangiatori di Loto. La ninfa Calypso. Questi sono solo alcuni dei curiosi, spaventosi e sorprendenti personaggi che Ulisse / Odysseo incontra nel suo lunghissimo viaggio di ritorno dalla grande guerra contro i troiani.
Dopo Il mio nome è Nessuno Il giuramento (qui potete trovare la mia recensione), ecco il seguito che ripercorre il viaggio e le gesta dello scaltro re di Itaca, per ritornare dalla sua amata Penelope e dal figlio adorato Telemaco.
Basato sull’Odissea, il romanzo narra le varie tappe del viaggio durato circa dieci anni a causa del volere di un’unica divinità: Poseidon, il potentissimo Dio azzurro, il signore del mare. Adirato con Odysseo per avergli accecato il figlio, ostacola in tutti i modi il suo ritorno, portando il nostro eroe a sbarcare su isole a lui sconosciute e affrontare le insidie che nascondono, perdendo un compagno dopo l’altro… fin quando riuscirà a ritornare a casa… e un’altra sorpresa l’attende!
Come per il precedente romanzo, Manfredi riesce a ricreare la giusta atmosfera antica ed epica, portando il lettore all’interno delle pagine, quasi da riuscire a sentire l’odore del mare, il vento tra i capelli e il disperato desiderio di ritorno alla patria.
L’Odissea è una storia di avventura, di pericoli, di misteri, ma anche d’amore: amore per la propria moglie e il proprio figlio che non si vedono da vent’anni; amore per i compagni, che dopo aver combattuto a lungo lontani da casa a dagli affetti, il nostro protagonista vuole riportare sani e salvi alle loro famiglie; e amore per la patria, è sempre pesato molto a Odysseo dover lasciare Itaca per la guerra e quando ritornerà la troverà invasa
Molto interessanti sono i pensieri del protagonista, in genere si vede sempre Odysseo solo dal punto di vista di guerriero, in questo romanzo invece lo si scopre come uomo: re, marito e padre.
Inoltre l’autore non si limita a narrare il ritorno in patria e la cacciata dei pretendenti, bensì ha il coraggio di guardare oltre, portando il nostro astuto eroe nel suo ultimo viaggio (quello predetto dal tebano Tiresia, il veggente, ma – come afferma lo stesso Manfredi a fine romanzo – di questo poema non si è mai trovata traccia)… e chissà se Odysseo è veramente morto o sta ancora vagabondando per il mondo per placare definitivamente l’ira del Dio azzurro?

Buona lettura!


VOTAZIONE


TRAMA           
PERSONAGGI
COPERTINA                    
TITOLO                 
SINOSSI         


Link per l'acquisto su Amazon

Nessun commento:

Posta un commento